Cos'è il Carbone Attivo?

Il carbone vegetale, noto anche come carbone attivo, è un prodotto derivante dalla combustione di materiale di origine vegetale.

Il risultato di questa combustione viene poi scaldato in presenza di gas, portando alla formazione di pori al suo interno.

Ecco perché il carbone attivo, o carbone vegetale, è un materiale dal colore nero caratterizzato da elevata porosità, in grado di attrarre e trattenere al suo interno molecole di sostanze esterne.

È proprio grazie a tale proprietà che si rende possibile il processo di assorbimento delle molecole dell’aria, ossia l’attrazione delle particelle di sporco e impurità verso i suoi pori. 

L’assorbimento è un fenomeno prevalentemente fisico, dove le molecole delle sostanze assorbite vengono trattenute sul carbone.

Queste caratteristiche lo rendono un materiale ideale da utilizzare per  filtrazione, purificazione e deodorizzazione.

Dove viene utilizzato il Carbone Attivo?

In ambito di trattamento dell'aria in ambiente domestico, il carbone attivo viene principalmente utilizzato all’interno di cappe aspiranti da cucina per assorbire odori, fumi e sostanze di origine organica.

Filtrando l'aria aspirata dal motore, permette alle sostanze organiche presenti di penetrare nei pori ed essere trattenute al suo interno. L'aria depurata viene poi direttamente espulsa attraverso il motore della cappa.

La durata di un filtro a carboni attivi può dipendere da diversi fattori.

Superato un determinato periodo, oltre a non svolgere più la sua funzione, il carbone attivo della vostra cappa aspirante tende a rilasciare le particelle trattenute in precedenza.

 

Solitamente la durata media di un filtro è di circa 6 mesi, una volta esaurito il filtro della cappa a carbone attivo può essere sostituito facilmente anche senza competenze tecniche. Il consiglio è di affidarsi a ricambi di buona qualità e da rivenditori professionali.

Quando scegliere un Filtro a Carbone Attivo?

La scelta della cappa aspirante dipende soprattutto dalle caratteristiche della propria cucina.

In particolare, bisogna tenere conto della presenza o meno di una canna fumaria alla quale collegare la propria cappa.

Se non è presente, si deve per forza optare per una cappa filtrante.

Se hai domande o necessità di ricevere maggiori info specifiche per le tue esigenze contattaci, ti risponderà uno dei nostri tecnici specializzati!